Quanto rende (subito) investire in immobili?

return-on-investments

Desideriamo proporre un argomento interessante per chi guarda al mercato immobiliare come investimento finalizzato alla produzione pressoché immediata di utili, non solo di valore nel tempo, un approccio che sempre più spesso caratterizza anche i piccoli investitori.

Lo facciamo prendendo come riferimento un investimento in immobile residenziale, un appartamento pronto da occupare in contesto metropolitano, che tipicamente rappresenta un obiettivo per chi desidera ottenere rendimenti da locazione anche nel breve periodo, immediatamente successivo all’acquisto.

Potrebbe sembrare sorprendente, ma il rendimento dell’investimento in questa chiave di lettura è molto poco legato a quanto l’immobile possa piacere e tantomeno al fatto che sembri un affare da un punto di vista del prezzo.

Cerchiamo perciò di ragionare in modo razionale e oggettivo. Se l’immobile si trova su una piazza in grado di generare affitti apprezzabili e il prezzo è compatibile con il proprio budget d’investimento, si tratta di capire quali informazioni acquisire subito per fare una prima valutazione di gradimento finanziario, per poi procedere agli ulteriori approfondimenti e visite solo in caso di esito positivo di tale valutazione.

Come spesso accade, la cosa migliore da fare sembra essere quella più semplice: calcolare il ROI (Return of Investment), ossia il rendimento del nostro investimento.

Per farlo occorrono poche informazioni, il più possibile attendibili in modo da dare un valore alto al risultato del calcolo.

  1. Affitto annuale (che rappresenta il ricavo nel nostro calcolo); ad esempio 12.000,00 dollari o euro o qualsiasi valuta voglie immaginare
  2. Spese annuali (i nostri costi: condominio, utenze se incluse nell’affitto, tasse sull’affitto, tasse sulla proprietà, rata di mutuo se l’acquisto è finanziato da una banca); ad esempio 9.000,00
  3. Valore dell’investimento (prezzo totale da pagare per l’acquisto, tutto incluso, anche l’agente immobiliare e la previsione di spesa per rendere l’appartamento affittabile, dai mobili alle migliorie); ad esempio 100.000,00

Calcoliamo ora il nostro ROI.

Affitto annuale – Spese annuali = Risultato netto annuale (quanto rimane dell’affitto); nel nostro esempio 12.000,00 – 9.000,00 = 3.000,00

Risultato netto annuale : Valore dell’investimento = ROI (moltiplichiamo il risultato per cento, in modo da avere una percentuale); nel nostro esempio il risultato è 3%.

Se il 3% ( che è un rendimento vero, al netto di tutto) è di vostro gradimento, è tempo di approfondire tutti gli altri aspetti, per i quali un agente immobiliare professionale è senz’altro il miglior punto di riferimento.

Il Roi del 3% significa che dal vostro investimento di 100.000,00 fatto oggi, potete aspettarvi di guadagnare 3.000,00 euro entro un anno.

 

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s